2008, Venezia
OUT THERE. ARCHITECTURE BEYOND BUILDING
11° Biennale di Architettura di Venezia , direttore Aaron Betsky. L’ITALIA CERCA CASA, Padiglione Italia, curatore Arch. Francesco Garofalo

Marco Navarra_NOWA
ABITARE STRANIERO/01.MAZARA DEL VALLO

“La particella elementare dell’identità non la concepiamo più entro lo stesso, ma nel gioco delle differenze, scoprendo con stupore che le nostre identità giocano il gioco delle differenze, tanto almeno quanto riposano sull’immanenza dell’identico. In questa nuova regione del mondo le differenze non contrappongono, raccordano.” (Éduard Glissant)

MIGRANTI E NUOVA CITTADINANZA
Negli ultimi anni l’Italia è diventata, sempre di più, terra di attraversamenti: ondate di nuovi “barbari” occupano città e territori re-inventando le forme dell’abitare. Laddove noi arretriamo abbandonando, rifiutando e lasciando scarti di tutti i generi (dagli oggetti vecchi, alle case dei centri antichi, ai terreni inutilizzati) loro avanzano insediandosi, riutilizzando e trasformando.
Le nuove comunità di migranti vivono spesso le strutture più antiche delle nostre città e, attraverso il loro intenso quotidiano abitare, trasformano dall’interno le strutture e i modi di vivere e di costruire gli spazi privati e pubblici.
Di fronte a queste trasformazioni occorre una rinnovata capacità di visione e di apprendimento per riscoprire, a partire da questi insediamenti, vocazioni e potenzialità dei diversi territori italiani.
La Sicilia rappresenta un campione, piccolo ma significativo, della mescolanza, degli incontri, dei conflitti e dei nuovi scenari dovuti alla ricchezza, alla varietà e alla relativa imprevedibilità dei flussi migratori che stanno trasformando gli equilibri e le prospettive del nostro pianeta. Sul filo dell’ossimoro il suono familiare dell’Abitare Straniero ci ricorda la leggerezza del trovarsi altrove rimanendo dentro la casa degli affetti. Appare, su questa soglia, un essere straniero come condizione, che l’architettura può aiutare a vivere.

 

../events/mostre